Palio dei Micci 2018

È passato anche il 63° Palio dei Micci.

Con un sospiro di sollievo perché il tempo è stato clemente e ne ha permesso il regolare svolgimento ed anche è terminato il periodo di lavoro ed impegno che la preparazione comporta. Certo lavoro da fare ne rimane ancora, ma non c’è più il terrore di non fare in tempo!

63° Palio dei Micci 2018

Uno scorcio della nostra Sfilata

Voglio anzitutto ringraziare i Responsabili di Commissione Adriano Bandoni (Tema), Alessandro Bertellotti (Corsa), Simona Gliori (Sfilata), il coordinatore Tema/Sfilata Marco Marcuccetti e Federico Fiorillo (Trofeo Meccheri), per il grande impegno e lavoro svolto in modo encomiabile, ma l’elenco di quanti hanno contribuito sarebbe lungo: dai componenti delle Commissioni, ai Consiglieri, alle tante persone che pur non avendo incarichi hanno dato un contributo molto importante per controllare e sistemare i costumi, per preparare strutture e attrezzature per la scena, per preparare la Veglia (che poi a causa delle brutte previsioni meteo abbiamo nuovamente dovuto tenere alla Rocchetta). Non faccio elenchi nominativi, ma a tutti invio di cuore il mio ringraziamento.

63° Palio dei Micci 2018

Alcune componenti della Commissione Sfilata con i premi per il secondo posto della Sfilata e del quarto posto per l’Alabarda d’Oro

I risultato sono stati altalenanti. Abbiamo ottenuto un grandissimo secondo posto nella Sfilata Storica che rappresenta il miglior piazzamento da quando il premio è stato separato dal Tema. Questo successo è frutto di un percorso di attenzione ai particolari e di miglioramento dei costumi iniziato ormai da parecchi anni nonché del grande impegno di tutta la Commissione che ha svolto un lavoro eccellente sia quantitativamente che qualitativamente riuscendo inoltre a coinvolgere diverse persone, che pur non facendone parte, si sono prodigate per mettere insieme una Sfilata di altissimo livello. Complimenti davvero!

63° Palio dei Micci 2018

Le classifiche di Sfilata e Alabarda d’Oro che ci hanno visto premiati

Il Tema, nonostante il grande lavoro e impegno, ci ha visti ancora all’ultimo posto della graduatoria. Francamente non speravo certo di vincere, ma in un esito migliore si. Sarà necessario rivedere il nostro modo di preparare la scena stessa cercando di trarre insegnamento da quelle Contrade che risultano sempre ai primi posti e, magari, affidarci a esperti delle rappresentazioni. Grazie comunque a tutti per aver provato fino all’ultimo a trovare soluzioni migliorative con un impegno e costanza davvero ammirevoli.

63° Palio dei Micci 2018

Tradizionale foto di gruppo scattata alla domenica mattina durante il rito della “Benedizione del Palio e dei Micci”

Per la corsa del Palio, tornando al miccio a sorteggio, la fortuna non ci ha aiutato riservandoci un miccio che veniva indicato fra i più scarsi. E così è stato. Il nostro Fantino Denis ha fatto quanto poteva, ma non è valso ad inserirci nella corsa. Speriamo che il 2019 ci riservi una sorte benigna!

Certamente il Consiglio della Contrada dovrà analizzare attentamente cercando i giusti correttivi laddove siamo risultati carenti, ma sono certo che da parte di tutti non mancheranno disponibilità e voglia di fare.

Concludo rinnovando i ringraziamenti a tutti e ricordo che gli impegni non sono terminati, il 20 maggio ci saranno le Gare di Bandiera, fra poco più di un mese inizierà il Torneo di Calcio, a luglio Miss Palio e ci troveremo proiettati nella nostra Sagra di Fine Estate. Insomma ci sarà ancora molto da lavorare ed invito tutti a dare una mano per quanto possibile.

Un caro saluto a tutti,

Giampiero Boccelli

Che dire?

Premio Sfilata Storica

Il premio per il 3° posto nella sfilata storica

Il giorno dopo il 61° Palio è difficile dire qualcosa che non sia improntato al pessimismo ed alla delusione. Si perché l’ottimo risultato nella Sfilata (terzo posto) che, ovviamente, ci riempie di orgoglio e soddisfazione non riesce a compensare la delusione per l’esito della scena e, soprattutto, la rabbia per quanto successo con la corsa.

Credevamo di esserci preparati al meglio per la scena, con una struttura imponente realizzata da veri artisti in materia, ma l’esito è stato, purtroppo, molto deludente anzi direi quasi avvilente. Sarà necessario cercare di capirne le cause e, forse, rivedere il nostro modo di impostare la scena stessa.

Scena

Un momento del nostro “tema”

Per quanto concerne la corsa del Palio, avevamo formulato grandi speranze, pur consapevoli del valore degli avversari, senza illuderci troppo ma comunque convinti di poter ben figurare. Invece è successo che alla visita veterinaria il nostro miccio “Pepenero” non è stato identificato dal funzionario ASL per l’impossibilità di rintracciare e leggere il microchip identificativo, così come tassativamente richiesto dal regolamento del Palio.
Abbiamo tentato in vari modi di superare l’ostacolo, anche richiedendo proroga del termine per l’identificazione, ma non siamo pervenuti a nessun risultato. Abbiamo corso con il miccio di riserva con l’esito che tutti hanno visto e che, purtroppo, era previsto. Voglio chiedere scusa ai contradaioli tutti per questo incredibile intoppo che ci ha tagliato fuori dalla competizione: mai mi sarei immaginato il mancato funzionamento di un microchip identificativo, ciò nondimeno riconosco che avrei dovuto essere più accorto. Ieri, prima di entrare al campo, ho raccolto alcuni giudizi di nostri figuranti che indicavano la Contrada quale responsabile di quanto successo: sono rimasto colpito da queste considerazioni e riconoscendo che potrebbero essere giuste sono a dire a chiunque voglia farsi avanti che, assumendomi ogni responsabilità, sono pronto a farmi da parte.

Denis e Marco

Il nostro fantino Denis Del Duca e il suo vice Marco Rigati

Detto ciò voglio ringraziare quanti si sono impegnati al limite delle proprie possibilità, anche fisiche, perché tutto riuscisse per il meglio ribadendo che il Palio inizia assai prima del giorno fissato, qualche mese prima, e che l’organizzazione del tutto (veglia, scena, sfilata, corsa, biglietti ecc.) richiede impegno e tanto, tanto lavoro. In particolare mi complimento con la Commissione Sfilata, con Dino in testa, per quanto sono riusciti a fare senza disporre di grosse risorse: il piazzamento di rilievo ottenuto è un riconoscimento ed è merito di tutti loro.

Mi complimento ovviamente con il Pozzo vincitore della Corsa grazie al Fantino “Tommy” autore di una partenza e gara eccezionale; il pensare che il “bimbo” ha corso il suo primo Palio per i nostri colori non fa che aumentare la mia delusione e alimentare i rimpianti……..

A disposizione,

Boccelli Giampiero

Classifica Micci

NOME MICCIOVITTORIE
Centolire3
Barbarella3
Merlino3
Don Pippo2
Marlon Brando2
Mora2
Paco2
Pepe2
Praho2
Antoine1
Bambolo1
Brigidino1
Calimero1
Chimera1
Ciriaca1
Corona1
Credevo Peggio1
Cusani1
Giustizia1
D'Artagnan1
Dalla1
Duecento1
El Diablo1
Espresso1
Falco Moreno1
Fini1
Florence1
Forlana1
Gianni1
Gleen1
Iodio 1311
Lollo1
Macarena1
Maradona1
Marinella1
Matusalemme1
Mazzetta1
Montanelli1
Morello1
Pippo1
Pippo II1
Pippo III1
Rodomonta1
Sarah la Rossa1
Stiticone (Beppa)1
Tafferuglio1
Treallavolta1
Tyson1
Ultimo Tango1
Volasco1
Zebra1
Zelinda1

Classifica Fantini

NOME E COGNOME FANTINOVITTORIE
Angelo Oppito8
Marino Bresciani5
Thomas Bresciani4
Francesco Ferrari4
Marino Galleni4
Andrea Narducci3
Claudio Rossi Orlandi3
Mario Manconi3
Roberto Fialdini3
Denis Del Duca2
Egisto Nardi2
Giovanni Ferrari2
Loreno Giannini2
Matteo Antonucci2
Alberto Conti1
Alessandro Perfetti1
Antonello Pisone1
Andrea Polacci1
Bruno Tenerani1
Claudio Mugnaini1
Domenico Angella1
Evaristo Angeli1
Ezio Pucciarelli1
Fabio Trentani1
Gabriele Goddi1
Lorenzo Ferrari1
Luigi Coppedè1
Mario Donnini1
Ottavio Silvestri1
Rolando Dami1
Vincenzo Tur Planells1

Albo d’Oro Palio dei Micci

Curiosità e Statistiche

  • Nel 1° Palio dei Micci del 1956 le Contrade al via della corsa erano sei, perché ai rappresentanti arrivati dalla località della Madonnina dei Pagliai, gli organizzatori non poterono concedere la partecipazione a norma di regolamento, perché il fantino non vestiva i colori previsti come obbligatori. Mentre la Cervia non era ancora stata costituita.
  • Il 3° Palio dei Micci del 1958 sarà ricordato come la prima edizione in cui verrà presentato e accolto un ricorso a fine gara. Il fantino del Ponte, risultato vincitore, non risiedeva nel territorio della Contrada come prevedeva il regolamento proprio da quell’anno, e pertanto la corsa fu assegnata alla Contrada “La Madonnina”, arrivata seconda al traguardo.
  • Il 6° Palio dei Micci del 1961 è l’unica edizione interrotta e annullata nella storia di questa manifestazione. Un violento acquazzone sorprese le Contrade mentre stavano sfilando e molti costumi furono danneggiati in maniera irreparabile da non permettere una replica in altra data. Questa edizione, considerata comunque nella numerazione progressiva del Palio, passò alla storia con la definizione di “Palio Scovato” (“scovato” infatti, in versiliese, significa anche “bagnato, fradicio”).
  • All’età di quattordici anni, Luigi Coppedè, in groppa al miccio “Tafferuglio”, vince regalando, nel 20° Palio dei Micci, la prima vittoria alla Contrada “La Quercia”, passando alla storia come il più giovane vincitore di questa manifestazione.
  • Nel 23° Palio dei Micci, Alberto Conti, accortosi che il miccio “Volasco” correva più veloce senza nessuno in groppa, gli corse a fianco tutta la corsa. In prossimità del traguardo cercò di risalirvi ma allo stremo delle forze si dette troppa spinta ricadendo dall’altra parte del miccio proprio mentre i due stavano passano il traguardo. La vicenda sollevò molte polemiche, ma il regolamento non chiariva le modalità d’arrivo e la corsa, verso la mezzanotte (caso unico nella storia) fu assegnata regolarmente alla Contrada “La Madonnina”
  • Il 38° Palio dei Micci del 1993 è la prima, e per ora unica, edizione vinta da un fantino non italiano. A trionfare per la Contrada “La Lucertola” sul miccio “Sarah la Rossa” fu, infatti, il fantino Vincenzo Tur Planells di nazionalità spagnola.
  • Al 52° Palio dei Micci del 2007, come già accaduto nel 1961, si scatenò improvvisamente un violento acquazzone, ma le Contrade e la Pro Loco, meglio organizzate della volta precedente, riuscirono a rimediare e il 20 maggio il Palio fu disputato regolarmente.
  • Al 60° Palio dei Micci presero il via alla corsa solamente sei Contrade per l’esclusione nelle visite veterinarie del sabato dei micci della Contrada “La Lucertola” e della Contrada “Il Ponte” e la seguente decisione di queste contrade di non prendere il via con il miccio di riserva.
  • La più lunga serie di vittorie è di tre edizioni consecutive, ottenuta dalla Contrada “La Lucertola” negli anni 1964, 1965 e 1966 e dalla Contrada “Il Ponte” negli anni 1999, 2000 e 2001.
  • Le tre vittorie consecutive ottenute dalla Contrada “Il Ponte” sono anche la più lunga serie di successi per un binomio (fantino e miccio), rispettivamente Andrea Narducci e la miccia “Barbarella”.
  • La Contrada che, dal 1° Palio dei Micci, ha aspettato più a lungo la sua prima vittoria è la Contrada “Il Pozzo”, che è riuscita a conquistare l’ambito gonfalone solo alla 26° edizione del 1981.
  • Il “digiuno” più lungo è di 25 anni, la già citata Contrada “Il Pozzo”, che dall’edizione del 1956 ha dovuto attendere il 1981 per festeggiare la sua prima vittoria.
  • Marino Bresciani è il fantino ad aver vinto con il maggior numero di Contrade diverse, ben quattro, cioè: Pozzo, Madonnina, Ponte e Leon d’Oro (2 vittorie).
  • Angelo Oppito, oltre a essere il fantino più titolato della storia con otto vittorie, è il fantino con più successi con la stessa Contrada, sono, infatti, sette i successi ottenuti con la Contrada “La Madonnina”.
  • La già citata miccia Barbarella e i micci Merlino e Centolire, sono i micci più vincenti della storia del Palio con tre vittorie ciascuno, rispettivamente con la Contrada “Il Ponte”, la Contrada “La Madonnina” e la Contrada “La Lucertola”.
  • Nella storia della manifestazione sono 23 le edizioni disputate con la regola del “Miccio a Sorteggio” ovvero il 1959; dal 1972 al 1978 (compresi); dal 1986 al 1997 (compresi) e dal 2018 al 2022 (compresi); mentre 41 edizioni sono quelle che hanno visto usare la modalità del “Miccio di Contrada”.
  • Negli anni 2020 e 2021 la manifestazione non è stata disputata a causa della pandemia di COVID-19.

Il periodo più lungo senza vittorie e gli anni dall’ultima vittoria di ogni Contrada

CONTRADADigiuno più lungoEdizioni dall’ultima vittoria
Contrada “La Cervia”22 edizioni (dal 1987 al 2008)11 (2009)
Contrada “Il Leon d’Oro”13 edizioni (dal 1956 al 1968)13 (2007)
Contrada “La Lucertola”24 edizioni (dal 1969 al 1993)3 (2017)
Contrada “La Madonnina”15 edizioni (dal 2006 al 2022)15 (2005)
Contrada “Il Ponte”12 edizioni (dal 2008 al 2022)12 (2008)
Contrada “Il Pozzo”25 edizioni (dal 1956 al 1980)1 (2019)
Contrada “La Quercia”19 edizioni (dal 1956 al 1974)6 (2014)
Contrada “Il Ranocchio”20 edizioni (dal 1978 al 1997)0 (2022)

 Riassunto Vittorie

Contrada “La Madonnina” 13
Contrada “La Lucertola”11
Contrada “Il Ponte”10
Contrada “Il Pozzo”9
Contrada “Il Leon d’Oro”6
Contrada “La Cervia”5
Contrada “Il Ranocchio”5
Contrada “La Quercia”5

Albo d’Oro Palio dei Micci

EDIZIONEANNOSTEMMACONTRADAFANTINOMICCIO
65° Edizione*2022ranocchio-smallIl RanocchioFabio TrentaniEl Diablo
64° Edizione*2019pozzo-smallIl PozzoThomas BrescianiEspresso
63° Edizione*2018pozzo-smallIl PozzoThomas BrescianiDuecento
62° Edizione2017lucertola-smallLa LucertolaFrancesco FerrariCentolire
61° Edizione2016pozzo-smallIl PozzoThomas BrescianiDon Pippo
60° Edizione2015pozzo-smallIl PozzoThomas BrescianiDon Pippo
59° Edizione2014quercia-smallLa QuerciaMario ManconiMarlon Brando
58° Edizione2013lucertola-smallLa LucertolaFrancesco FerrariCentolire
57° Edizione2012lucertola-smallLa LucertolaFrancesco FerrariCentolire
56° Edizione2011quercia-smallLa QuerciaMario ManconiMarlon Brando
55° Edizione2010ranocchio-smallIl RanocchioGabriele GoddiD'Artagnan
54° Edizione2009cervia-smallLa CerviaAntonello PisoneFalco Moreno
53° Edizione2008ponte-smallIl PonteMatteo AntonucciTyson
52° Edizione2007leondoro-smallIl Leon d'OroDenis Del DucaPepe
51° Edizione2006leondoro-smallIl Leon d'OroDenis Del DucaPepe
50° Edizione2005madonnina-smallLa MadonninaAngelo OppitoMerlino
49° Edizione2004pozzo-smallIl PozzoMario ManconiCredevo Peggio
48° Edizione2003madonnina-smallLa MadonninaAngelo OppitoMerlino
47° Edizione2002madonnina-smallLa MadonninaAngelo OppitoMerlino
46° Edizione2001ponte-smallIl PonteAndrea NarducciBarbarella
45° Edizione2000ponte-smallIl PonteAndrea NarducciBarbarella
44° Edizione1999ponte-smallIl PonteAndrea NarducciBarbarella
43° Edizione1998ranocchio-smallIl RanocchioAndrea PolacciRodomonta
42° Edizione*1997quercia-smallLa QuerciaMatteo AntonucciMacarena
41° Edizione*1996pozzo-smallIl PozzoFrancesco FerrariFini
40° Edizione*1995leondoro-smallIl Leon d'OroMarino BrescianiMontanelli
39° Edizione*1994madonnina-smallLa MadonninaAngelo OppitoCusani
38° Edizione*1993lucertola-smallLa LucertolaVincenzo Tur PlanellsSarah la rossa
37° Edizione*1992madonnina-smallLa MadonninaAngelo OppitoMazzetta
36° Edizione*1991madonnina-smallLa MadonninaAngelo OppitoForlana
35° Edizione*1990leondoro-smallIl Leon d'OroMarino BrescianiMaradona
34° Edizione*1989pozzo-smallIl PozzoGiovanni FerrariDalla
33° Edizione*1988ponte-smallIl PonteMarino GalleniFlorence
32° Edizione*1987pozzo-smallIl PozzoGiovanni FerrariCiriaca
31° Edizione*1986cervia-smallLa CerviaMario DonniniIodio 131
30° Edizione1985ponte-smallIl PonteMarino BrescianiOnassis (Paco)
29° Edizione1984madonnina-smallLa MadonninaMarino BrescianiPaco
28° Edizione1983quercia-smallLa QuerciaLorenzo FerrariZelinda
27° Edizione1982ponte-smallIl PonteMarino GalleniMarinella
26° Edizione1981pozzo-smallIl PozzoMarino BrescianiChimera
25° Edizione1980madonnina-smallLa MadonninaAngelo OppitoStiticone (Beppa)
24° Edizione1979leondoro-smallIl Leon d'OroAngelo OppitoTreallavolta
23° Edizione*1978madonnina-smallLa MadonninaAlberto ContiVolasco
22° Edizione*1977ranocchio-smallIl RanocchioBruno TeneraniBrigidino
21° Edizione*1976ponte-smallIl PonteMarino GalleniCalimero
20° Edizione*1975quercia-smallLa QuerciaLuigi CoppedèTafferuglio
19° Edizione*1974ponte-smallIl PonteMarino GalleniMatusalemme
18° Edizione*1973cervia-smallLa CerviaRoberto FialdiniUltimo Tango
17° Edizione*1972ranocchio-smallIl RanocchioEzio PucciarelliGiustizia
16° Edizione1971cervia-smallLa CerviaRoberto FialdiniPraho
15° Edizione1970cervia-smallLa CerviaRoberto FialdiniPraho
14° Edizione1969leondoro-smallIl Leon d'OroClaudio MugnainiZebra
13° Edizione1968lucertola-smallLa LucertolaClaudio Rossi OrlandiPippo III
12° Edizione1967madonnina-smallLa MadonninaLoreno GianniniAntoine
11° Edizione1966lucertola-smallLa LucertolaClaudio Rossi OrlandiPippo II
10° Edizione1965lucertola-smallLa LucertolaClaudio Rossi OrlandiBambolo
9° Edizione1964lucertola-smallLa LucertolaDomenico AngellaGleen
8° Edizione1963ponte-smallIl PonteAlessandro PerfettiMorello
7° Edizione1962madonnina-smallLa MadonninaLoreno GianniniCorona
6° Edizione1961palio_scovato"Palio Scovato"------
5° Edizione1960lucertola-smallLa LucertolaEgisto NardiPippo
4° Edizione*1959lucertola-smallLa LucertolaEgisto NardiGianni
3° Edizione1958madonnina-smallLa MadonninaEvaristo AngeliMora
2° Edizione1957madonnina-smallLa MadonninaRolando DamiMora
1° Edizione1956lucertola-smallLa LucertolaOttaviano SilvestriLollo

* Edizioni disputate con la formula del “Miccio a sorteggio”