Lo Stemma e Il Motto: Omnium Domina Es

Stemma e Motto: Omnium Domina Es

Lo Stemma

Emilio Buratti: Autore dello Stemma della Contrada - Omnium Domina Es

Emilio Buratti: Autore dello Stemma della Contrada

Lo stemma della Contrada “La Madonnina”, nacque praticamente con la nascita della medesima, ad opera del pittore e scultore madonninese Emilio Buratti (1936-1997). Probabilmente, nell’idearlo, non andò tanto a pensare (o forse si: chi lo sa) alle eventuali reazioni che quella sua realizzazione avrebbe provocato in seno al Consiglio di Contrada. E ciò perché, quella stella che lo sovrasta, è una stella rossa. Dati i tempi infatti ci fu chi (il nostro Angelo Maggi in testa) ci vide un che di politico e non ce la intese tanto bene. Fatto sta, tuttavia, che il Consiglio approvò lo stemma così come fu concepito e tale è arrivato sino ad oggi, con la sola aggiunta, nel 2004, del “motto” Omnium Domina Es.

Il Motto “Omnium Domina Es”

Motto che fu ideato dal contradaiolo Luca Garfagnini nel 2003, il quale ne parlò per la prima volta attraverso le pagine de “Il Pagliaio”, ritenendo necessario qualcosa di altisonante si, ma che al tempo stesso avesse radici qui, nella nostra Contrada.
Il ritornello della nostra canzone “O baldo miccettino” scritta da Giorgio Salvatori, e presentata al primo Festival della Canzone di Contrada, nel 1957, recitava; “Di tutte sei la Regina, o festosa Contrada”, e questo, per molti anni a venire ed in parte ancor oggi, è un motivetto ricorrente nel nostro canticchiare quotidiano. Canticchia oggi, canticchia domani, quella frase, “di tutte sei la Regina”, è divenuta come una specie di motto. E volendo quindi ufficialmente attribuirgli tale Status, è d’obbligo la traduzione in latino che, per l’appunto, è Omnium Domina Es (di tutte sei la Signora). Adottando questo vezzo, la nostra Contrada è stata la prima ad unire al proprio stemma, un motto in latino, così come nella tradizione delle migliori associazioni.

Da articoli di Luca Garfagnini apparsi su “Il Pagliaio” in occasione del 48° Palio dei Micci (4 Maggio 2003) e del 50° Palio dei Micci (8 Maggio 2005).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *